Terapia locale (trattamento topico)

La terapia locale deve essere personalizzata a seconda delle esigenze del paziente.

I principi attivi nel trattamento topico sono:

Il calcipotriolo è un analogo della Vitamina D usato nel caso della psoriasi a placche: il prodotto viene applicato due volte al giorno (dopo aver deterso la zona interessata) in quantità non superiore a 100 gr a settimana (che corrispondono a circa 3 confezioni del farmaco).

Il calcitriolo, derivato biologicamente attivo della vitamina D, è poco irritante per la pelle, contrariamente alla maggior parte delle sostanze che rientrano in questa categoria. Va applicato sulla cute interessata dalle lesioni due volte al giorno sempre dopo aver deterso la pelle.
N.B. I farmaci a base di vitamina D o suoi derivati non vanno utilizzati nelle varianti pustolose generalizzate ed eritrodermiche perché potrebbero predisporre il soggetto ad un rischio di ipercalcemia, cioè un aumento del calcio (Ca) nel sangue che può presentarsi sia in forma acuta che cronica.

Il tazarotene, un derivato della vitamina A, è un valido trattamento topico nella psoriasi a placche. L’unico effetto collaterale è una blanda irritazione (prurito ed eritema) e pertanto è bene applicare il prodotto non sulla pelle sana ma solo sulle placche psoriasiche

I farmaci steroidei, come il betametasone, sono utilizzati per il trattamento di numerose malattie infiammatorie (asma bronchiale, artrite reumatoide, allergie gravi) e in alcune neoplasie, specialmente a carico del tessuto linfatico. Le formulazioni per uso topico (crema, cerotti medicati) vengono utilizzate nella terapia locale delle infiammazioni e delle manifestazioni allergiche cutanee; nella psoriasi gli steroidi topici sono spesso utilizzati in combinazione con i derivati della vitamina D.

Accanto al trattamento farmacologico, un adeguato trattamento coadiuvante, esfoliante, idratante e lenitivo contribuisce al corretto ripristino della funzionalitĂ  cutanea fisiologica.

Condividi sui social