Che cos’è la psoriasi?

La psoriasi è una malattia immuno-mediata ad andamento cronico-recidivante che provoca chiazze gonfie, rosse e squamose sulla pelle.

Si presenta tipicamente sulla parte esterna dei gomiti, delle ginocchia e del cuoio capelluto, sebbene possa presentarsi ovunque. Alcuni pazienti riferiscono di pruriti e bruciori.

La psoriasi è associata ad altri gravi malattie come il diabete, le malattie cardiache e la depressione.

Se dovessi notare l’insorgere di un eruzione cutanea che non scompare con l’uso di un farmaco da banco, è consigliabile rivolgersi ad un medico.

Perché mi ammalo di psoriasi?

Esiste una predisposizione genetica a sviluppare la psoriasi; vuol dire che questa malattia può colpire più membri della stessa famiglia e spesso, anche se non sempre, chi ne è affetto ha un parente con la psoriasi. Ovviamente se entrambi i genitori hanno la psoriasi la probabilità dei figli di sviluppare la malattia aumenta significativamente.

Si stima che circa il 10% delle persone abbia una o più varianti geniche coinvolte nella psoriasi, però solo il 2-4% della popolazione sviluppa effettivamente la malattia.

Questa e altre osservazioni hanno portato a ipotizzare che all’origine della psoriasi ci sia una combinazione tra i geni che predispongono alla malattia e l’esposizione a specifici fattori ambientali in grado di scatenarla.

Vuoi saperne di più sulla Psoriasi? Compila il modulo in basso e potrai scaricare gratuitamente il nostro ebook con domande e risposte.

    Nome e Cognome*

    CAP*

    Città

    La tua mail*

    * campo obbligatorio

    Con l'invio del presente modulo dichiaro di aver letto l'informativa privacy ed autorizzo l'Associazione a rispondermi per quanto espresso al punto a & b dell'informativa privacy

    Presto il consenso a ricevere materiale promozionale come indicato al punto c dell'informativa privacy

    Come viene diagnosticata la psoriasi?

    La diagnosi di psoriasi deve essere posta da un medico qualificato e competente – lo specialista che si occupa di questa malattia è il dermatologo. La comparsa di macchie rosse sul corpo può essere dovuta a moltissime patologie differenti, alcune anche gravi, perciò è importante la valutazione da parte di uno specialista qualificato.

    Il dermatologo ti visita scrupolosamente in ogni parte del corpo e può decidere di fare una biopsia cutanea, prendendo un piccolo pezzetto di pelle da una chiazza/placca per esaminarla al microscopio e confermare la diagnosi.

    Lo specialista può prescriverti anche gli esami del sangue, che servono per tenere sotto controllo lo stato di salute, specialmente se stai già assumendo farmaci per la psoriasi, e anche per individuare precocemente l’eventuale presenza di altre patologie che possono associarsi alla psoriasi.

    Che forma di psoriasi posso avere?

    Esistono diverse forme cliniche di psoriasi:

    Psoriasi a placche

    È la forma più comune di questa malattia e si presenta sotto forma di chiazze rosse e gonfie ricoperte da uno strato argenteo di cellule cutanee morte. Tali placche si formano più spesso sul cuoio capelluto, sulle ginocchia, sui gomiti e nella zona lombare. Le placche sono spesso pruriginose e dolorose e capita che esse possano screpolarsi e sanguinare.

    Psoriasi guttata

    Questa forma di psoriasi si presenta sotto forma di piccole lesioni puntiformi. In genere si manifesta nei bambini o negli adolescenti e può essere originata da un’infezione da streptococco. Si tratta del tipo di psoriasi più comune, dopo quella a placche. Circa il 10% dei pazienti affetti da psoriasi presentano questa forma della malattia.

    Psoriasi inversa

    Si presenta sotto forma di lesioni rosse situate nelle pieghe cutanee, per esempio dietro le ginocchia, sotto le ascelle o nell’inguine. La pelle appare liscia e lucida e spesso questo tipo di psoriasi si accompagna ad altre tipologie psoriasiche.

    Psoriasi pustolosa

    È caratterizzata da pustole bianche (vesciche di pus non infettivo) contornate da pelle arrossata. Il pus, in questo caso, è costituito da globuli bianchi e non è infettivo né contagioso. Questa tipologia di psoriasi può presentarsi in ogni parte del corpo ma è visibile più spesso nelle mani e nei piedi.

    Psoriasi eritrodermica

    Questa forma di psoriasi è particolarmente grave e si manifesta in un rossore acceso della pelle in buona parte della superficie cutanea. Può causare prurito fastidioso, dolore e infine desquamazione. È una forma rara e si manifesta in circa il 3% dei pazienti affetti da psoriasi. Generalmente colpisce i pazienti che presentano già una condizione instabile di psoriasi a placche.
    Quest’ultima forma di psoriasi è potenzialmente mortale quindi il paziente che la presenta dovrebbe rivolgersi immediatamente a un medico specialista.

    Condividi sui social