Psoriasi e quotidianità

Vivere con la psoriasi ha sfide uniche. Alcuni suggerimenti utili per affrontarla meglio, facendo chiarezza a pensieri e dubbi comuni che riguardano la vita di tutti i giorni.

Come faccio ad alleviare il prurito?

La cura che il dermatologo ti prescrive serve a riportare sotto controllo la malattia e quindi anche ad attenuare il prurito. Attenzione: grattarsi e staccare le squame può peggiorare i sintomi locali della malattia, incluso il prurito (fenomeno di Koebner).
Cerca di non grattarti e di non staccare le squame per evitare di peggiorare la situazione.

Che rapporto c’è tra psoriasi e obesità?

La forte associazione con sindrome metabolica, steatosi epatica, diabete mellito, ipertensione e dislipidemia comporta inequivocabilmente un legame tra psoriasi e obesità. L’incidenza di sovrappeso e obesità è più alta nei soggetti psoriasici rispetto alla popolazione generale.

Recentemente si è dimostrato che una riduzione del peso fa aumentare l’efficacia dei farmaci usati nella terapia sistemica della psoriasi; si è anche visto che la perdita di peso da sola può determinare un miglioramento clinico sufficiente nelle forme più lievi.

A tutti i pazienti affetti da psoriasi è perciò fortemente raccomandato seguire una dieta bilanciata e praticare regolarmente attività fisica.

La comparsa di psoriasi nel cuoio capelluto può danneggiarmi i capelli?

La psoriasi può interessare in modo importante il cuoio capelluto, configurando talvolta il quadro della sebopsoriasi: alle lesioni tipiche della psoriasi si associa la presenza di squame untuose del cuoio capelluto.

La presenza di placche a livello del cuoio capelluto deve essere sempre indagata sia perché causa forte disagio sia perché talvolta può essere un campanello d’allarme per il coinvolgimento articolare.

Tuttavia il coinvolgimento del capo non si associa ad alopecia o perdita di capelli.

Vuoi saperne di più sulla Psoriasi al cuoio capelluto? Compila il modulo in basso e potrai scaricare gratuitamente il nostro ebook con domande e risposte.

    Nome e Cognome*

    CAP*

    Città

    La tua mail*

    * campo obbligatorio

    Con l'invio del presente modulo dichiaro di aver letto l'informativa privacy ed autorizzo l'Associazione a rispondermi per quanto espresso al punto a & b dell'informativa privacy

    Presto il consenso a ricevere materiale promozionale come indicato al punto c dell'informativa privacy

    Fare sport mi può aiutare?

    Lo sport praticato correttamente e in sicurezza è uno dei principali alleati della salute: in particolare si è visto che l’attività aerobica è un fattore di protezione non solo nei confronti dei disordini metabolici e cardiovascolari, ma anche per quanto riguarda la psoriasi.

    Posso donare il sangue?

    Dipende. La psoriasi di per sé non rappresenta una controindicazione alla donazione di sangue, tuttavia alcuni farmaci utilizzati per curarla potrebbero renderti non idoneo alla donazione.

    Ribadiamo che la psoriasi non è una malattia contagiosa, pertanto non si può trasmettere con il sangue donato.

    Rivolgiti al centro trasfusionale spiegando di avere la malattia ed elencando i farmaci che assumi: il medico del centro trasfusionale valuterà il tuo caso specifico e deciderà se puoi donare o meno.

    Il mare e il sole migliorano lo stato della pelle?

    Ad eccezione di alcuni rarissimi casi, mare e sole hanno un forte impatto benefico sulla psoriasi. L’esposizione ai raggi solari (fotoesposizione) d’estate determina frequentemente un’attenuazione e talvolta la completa scomparsa delle chiazze psoriasiche; questo effetto tende a durare per molto tempo anche dopo il termine dell’esposizione.

    Per ripetere e prolungare il beneficio della fotoesposizione estiva si ricorre alla fototerapia, che simula l’effetto del sole attraverso speciali lampade luminose.

    Ribadiamo che le lampade usate per la fototerapia sono diverse dalle lampade utilizzate per l’abbronzatura a fini estetici perché producono raggi diversi, quindi la seduta abbronzante non può sostituire la fototerapia nella cura della psoriasi.

    Il sonno incide sulla psoriasi?

    I problemi legati al sonno influenzano la psoriasi perché sono strettamente correlati al benessere psicofisico e pertanto devono essere affrontati con l’aiuto del medico o eventualmente dello psicologo.

    Dormire favorisce il rinnovamento cellulare, migliora la qualità della pelle e il tono dell’umore, contribuisce a mantenere efficiente il sistema immunitario e quello endocrino e tonifica il sistema nervoso.

    Puoi consultare un articolo molto interessante sul sonno e la psoriasi a questo indirizzo.

    Condividi sui social